Vai al contenuto

Gestire il tempo

usare il tempo

Negli ultimi anni, come società ci siamo convinti che per essere vincenti dobbiamo usare il tempo che abbiamo a disposizione nella maniera più efficiente possibile.

Dobbiamo usare il tempo per fare più cose possibili e fermarci solamente quando siamo costretti a farlo.

In quest’ottica, diventa prioritario accumulare, riempire ed immagazzinare beni e nozioni per crescere sempre di più e dedicarsi al proprio benessere solo se e quando strettamente necessario.

Crediamo veramente che per essere efficienti e vincenti non sia necessario prendersi cura del proprio essere?
Che riposare, ascoltare, ascoltarsi e stare con se stessi sia tempo sprecato?
Quanto tempo impieghiamo per noi stessi?
Cosa facciamo per mantenere il nostro equilibrio psicofisico?

Io penso che facciamo davvero molto poco o certamente meno di quanto dovremmo o potremmo fare.
A volte sembra che rallentare un po’ o dedicare il proprio tempo ad essere, piuttosto che a fare, sia da perdenti.

Quando non siamo nell’azione, ci sembra di perdere tempo o di non essere in grado di usare il tempo nella maniera più fruttuosa.

E’ davvero così?

In realtà, il tempo dedicato a se stessi e alle persone amate, alla riflessione, al cambiamento delle proprie abitudini e al denudarsi da vecchi schemi imposti o autoimposti, non è mai tempo perso.

Usare il tempo che si ha a disposizione per stare in silenzio, per ascoltare e per ascoltarsi, oltre che per agire, è un grande atto d’amore principalmente nei confronti di se stessi.

E’ estremamente utile, perciò, dedicare un po’ del nostro tempo ad “essere” e ad “esserci” piuttosto che solamente ad agire.

Riservare un po’ di tempo per conoscere ed ascoltare se stessi o le persone amate, permette di raggiungere una ricchezza a cui tutti dovremmo ambire, ovvero la connessione con il proprio cuore.

La cosa più preziosa che abbiamo da offrire a noi stessi e agli altri è proprio il nostro tempo.
Tempo in cui decidiamo di essere veramente presenti con corpo, mente e spirito.

La presenza è un grande dono.

Tutti dovremmo sempre ricordare che c’è un tempo per fare, uno per ascoltare, un tempo per pensare, un tempo per piangere, uno per sorridere ed uno per stare.

Prendiamoci allora un po’ del tempo che la vita ci offre per:
  • Meditare e sintonizzarci sull’amore, sulla fiducia, sulla speranza e sulla luce.
  • Leggere, fare una telefonata o una passeggiata in natura.
  • Parlare delle nostre emozioni e/o scrivere di esse.
  • Comunicare senza giudizio, cominciando a dire agli altri ciò che pensiamo ed accogliendo ciò che gli altri hanno da dirci.
  • Ascoltare i messaggi del nostro corpo.
  • Agire per il nostro bene piuttosto che per l’approvazione degli altri.
  • Guardare negli occhi le persone che amiamo e comunicargli il nostro affetto.
  • Guardarci allo specchio e dedicarci le più belle parole che conosciamo.

Può interessarti anche I 10 consigli per un’efficace routine di benessere

Clicca qui per ascoltare l’audioarticolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.