Lasciare facilmente la propria zona di comfort

lasciare la zona di comfort

Quanto si è disposti a lasciare facilmente la propria zona di comfort?

A volte nel cambiamento non c’è nulla di male, nulla di pericoloso, al contrario la situazione ci permette di vivere una nuova vita e ci da una boccata di aria fresca.


Eppure molte persone in una situazione di passaggio, possono sentire dentro una sensazione spiacevole, anche quando la nuova vita è voluta, è stata scelta personalmente e non imposta.

E’ chiaro che se il cambiamento viene imposto da altre persone o dalla vita, nella maggior parte dei casi le reazioni sono più forti e bisogna attraversare delle fasi specifiche per superarle.


Questo perché le abitudini giocano un ruolo importantissimo nella vita degli esseri umani.


Pensiamo ad esempio a quando finisce una relazione che non ha più senso di esistere, nella maggior parte dei casi sappiamo bene che a mancarci non sarà la persona che è stata al nostro fianco per anni, ma la vita che conducevamo e che, nonostante non ci faceva stare bene, era per noi una certezza.


Abbiamo paura del nuovo perché abbiamo paura dell’ignoto, di ciò che non conosciamo e di lasciarci alle spalle ciò che conosciamo bene.


E’ fondamentale sapere che questa paura e questi timori, possiamo gestirli ed affrontarli a testa alta, anzi letteralmente con il sorriso sulle labbra.


Partendo dal presupposto che, una volta capito il meccanismo della nostra paura, essa non ci farà più del male, possiamo stare tranquilli ed affrontare l’esperienza nel modo migliore possibile.


Quando il cambiamento è difficile da affrontare perché sentiamo dentro quella sensazione di fastidio o di dolore che genera nervosismo ed ansia, l’unica cosa da fare è “afferrare il toro per le corna“.

Semplici ed importanti consigli per affrontare il cambiamento e lasciare facilmente la propria zona di comfort.


Se ti trovi in questa situazione, segui questi semplici ed importanti consigli:
Prendi un foglio di carta ed una penna e scrivi esattamente cosa provi, senza nessun tipo di inibizione e soprattutto evidenziando le prime cose che ti vengono in mente.


Dedica una sezione del tuo foglio alle sensazioni provate, una alle emozioni, un’altra ai pensieri ed infine un’altra ancora alle manifestazioni fisiche.
Una volta scritto tutto, rileggi in tranquillità, senza premura e in maniera lucida ciò che è venuto fuori e rifletti su quanto adesso hai davanti agli occhi.
Una sezione alla volta, se preferisci, oppure più di una se trovi che le sensazioni e le emozioni siano collegate tra loro.


Può capitare che ti ritrovi a leggere qualcosa di diverso rispetto a ciò che pensavi razionalmente, oppure può capitare che pensieri razionali e paure inconsce coincidano.


A questo punto rifletti razionalmente su come puoi praticamente risolvere ogni singolo punto, in altre parole su come trasformare ogni fastidio o malessere in benessere o su come eliminarlo.


Avere davanti in maniera chiara il punto della situazione faciliterà l’incontro della giusta soluzione, oltre a far perdere un po’ di enfasi negativa al problema.


Nel caso in cui pensi non sia semplice trovare una soluzione, puoi sempre rivolgerti a qualcuno che possa aiutarti a farlo.


In ogni caso abbi la certezza che guardare in faccia il problema e poterlo riconoscere, rappresenta un primo e grande passo per poterlo affrontare nel modo più giusto.

Contattami per un incontro conoscitivo gratuito su Skype.